Contract ufficio: cosa significa?

Maggio 2, 2022 by Nessun commento

Si sente parlare molto spesso di contract per ufficio o l’espressione “progetto chiavi in mano”. Ma cosa s’intende precisamente?

La soluzione d’arredo contract è un’opzione molto utile per tutte quelle aziende e professionisti che hanno necessità di progettare e allestire un ufficio o un qualsiasi locale commerciale utilizzando un unico interlocutore. Rivolgendosi ad esperti del settore arredamento è possibile affidare l’intero progetto con la certezza di non rimanere delusi del risultato.

 

Come funziona un progetto di Contract per uffici?

La realizzazione di contract ufficio non è altro che la possibilità di scegliere un servizio completo per l’allestimento di un ambiente lavorativo. Questa attività può svolgersi in differenti modalità.

Nell’ottica di un “progetto chiavi in mano”, il fornitore del servizio si impegna ad eseguire e organizzare tutte le attività necessarie per la consegna del lavoro al cliente nei tempi prestabiliti, rispettando tutte le richieste e necessità del committente specificate nella prima fase della progettazione del nuovo spazio lavorativo.

L’azienda specializzata risponderà dunque durante tutte le fasi del processo di realizzazione, offrendo la progettazione, la produzione e l’installazione finale del mobilio selezionato e di tutte le soluzioni d’arredo necessarie per il completamento dell’ambiente di lavoro. Se necessario, è possibile anche includere sistemi di riscaldamento e condizionamento, opere murarie e altre attività all’interno del progetto.

Per un’azienda di arredamento o “Contractor” questa modalità non significa semplicemente vendere prodotti, mobili e pareti, ma ragionare in maniera molto più ampia e articolata. Andrà a fornire un vero e proprio servizio a tutto tondo, arredando spazi di lavoro in maniera funzionale e in linea con le esigenze tecniche ed estetiche del cliente.

Funzionalità, creatività e know-how sono tre concetti indispensabili per la buona riuscita di un progetto di contract, una soluzione che nel nostro Paese è ancora in forte espansione. Affidarsi a personale altamente qualificato e competente garantirà la nascita di un progetto studiato su misura, prestando molta attenzione anche a particolari secondari come l’ambiente esterno, il tipo di target e la clientela che vi accederà.

 

Le figure principali dietro ad un Contract per ufficio

Come già anticipato, in un progetto di contract per ambienti commerciali l’azienda che eroga il servizio viene definita “Contractor”. Vediamo però più nel dettaglio quali sono le figure principali e quali sono i loro ruoli.

Il General Contractor è la figura per eccellenza all’interno di un progetto di contract. Dotato di forti capacità organizzative, questo specialista risponde di tutta la realizzazione delle strutture strategiche.

Si occupa quindi dell’opera in un’ottica di esecuzione di una serie di attività complesse come possono essere la costruzione, l’impiantistica e l’arredamento dell’ufficio nella loro totalità.

Per eseguire un progetto chiavi in mano infatti, non ci si limita alla realizzazione dell’arredo su misura, ma vanno tenute in considerazione anche tutte le lavorazioni edili. L’obbiettivo è fornire un servizio completo. Vengono quindi incluse attività come la posa di pavimentazioni o la realizzazione di pareti o controsoffitti.

In un secondo momento sarà possibile procedere con l’allestimento dello spazio interno dell’ufficio. Ed è qui che entra in scena l’Interior Contractor, ossia colui che si occupa dell’allestimento totale degli interni e dell’arredamento nel senso più ampio.

Pavimentazioni sopraelevate, rivestimenti di pareti e soffitti sono attività che rientrano sotto la sua speciale supervisione, insieme con tutto ciò che riguarda gli arredi fissi e mobili come armadi, porte o pareti divisorie in vetro o attrezzate.

Nell’arredamento completo vengono considerate poi tutte quelle attrezzature a completamento dell’ambiente lavorativo come l’illuminazione decorativa, i tappeti, i quadri e altri oggetti d’arredo.

 

Contract per uffici: rischi e opportunità

Secondo un importante studio di settore che analizza le recenti dinamiche nell’ambito della soluzione contract per ambienti di lavoro, si riscontra un unico punto debole, ossia il controllo dei costi irrecuperabili. Questi possono essere conseguenza di una gestione scorretta dei dati di progetto che può degenerare in errori di grave portata. Basti pensare, per esempio, all’entità del danno di una spedizione oltreoceano incompleta.

Nonostante la modalità contract abbia giocato un ruolo fondamentale per il rilancio del settore dell’arredo, fino a pochi anni fa in forte recessione, gestire una commessa di questo tipo rimane comunque molto difficile, costoso e con una forte componente di rischio.

Per questo motivo in un mercato come questo sono competenza, utilizzo delle tecnologie adatte e puntualità le qualità necessarie di un Contractor. Queste caratteristiche fanno sicuramente la differenza e rappresentano per l’azienda un valore aggiunto.

Scegliere la formula contract d’ufficio sicuramente conviene quando si ha a che fare con grandi progetti e ristrutturazioni di un certo calibro, ma non solo. È sbagliato infatti pensare che non sia la scelta giusta anche quando l’opera è di minor portata.

Il motivo è semplice: la vendita d’arredo tradizionale non include la consulenza fornita da professionisti di settore, capaci di offrire i giusti consigli per la realizzazione a tutto tondo di un ambiente business piacevole dal punto di vista visivo, fisico, energetico e acustico.