Cyclette: vantaggi, esercizi e consigli

Aprile 7, 2022 by Nessun commento

I vantaggi del ciclismo stazionario sono diversi: oltre al dimagrimento, l’utilizzo di una cyclette comporta tanti altri vantaggi. Perdita di peso. Questo è forse il vantaggio più noto; in appena mezz’ora, infatti, è possibile perdere fino a 260 calorie, a seconda dell’intensità con cui si corre. chi vuole sbarazzarsi di un po’ di grasso localizzato, o semplicemente perdere qualche chilo, questa può essere un’ottima opzione.

Potenziamento delle gambe. Quando si utilizza la cyclette, la resistenza muscolare aumenta, il che fa sì che i muscoli si adattino all’esercizio e diventino più forti. In particolare, le gambe e i glutei saranno più tonificati e avranno un aspetto migliore; inoltre la cyclette migliorerà anche i legamenti e le ossa delle gambe, che servono a prevenire lesioni.

Recupero da infortuni. La cyclette è perfetta per il recupero da lesioni ortopediche in quanti, rispetto ad altri sport, l’impatto è molto più basso. Con la cyclette, le articolazioni delle ginocchia, delle caviglie o dei fianchi sono più protette, quindi se c’è un infortunio in quelle zone, la guarigione sarà più rapida.

Riduzione dello stress. Quando si utilizza la cyclette, soprattutto nelle lezioni di spinning, vengono rilasciati ormoni come le endorfine o l’adrenalina, che riducono notevolmente i livelli di stress. Dopo una lezione di spinning, normalmente ci si sente più rilassati e pieni di energia.

Abbassamento della pressione sanguigna. Infine, è impossibile ignorare i benefici cardiovascolari dell’utilizzo di una cyclette: non solo aiuta ad abbassare la pressione sanguigna, ma anche a controllare i livelli di zucchero nel sangue e fa funzionare meglio il cuore. Attraverso l’esercizio con una cyclette si possono prevenire alcune malattie come trombosi, ictus, ipertensione o infarto.

Ecco alcuni esercizi che si possono fare con la cyclette

EMOM con sprint. Questo esercizio serve sia per bruciare i grassi, sia per migliorare le condizioni fisiche e la salute cardiovascolare. È uno degli esercizi più utili e consiste nel pedalare per 5 minuti ad un ritmo stabile senza sforzarsi, per poi eseguire gli sprint EMON, in cui si pedalerà per 20 secondi il più veloce possibile; quindi pedalare per 40 secondi a un ritmo che permetta di recuperare gradualmente la velocità normale. Ripetere questi sprint per 20 minuti.

20-10. Questo esercizio è ideale per chi sta cercando di aumentare la resistenza e bruciare i grassi. Per eseguire il 20-10, bisogna iniziare con un riscaldamento veloce di 5 minuti, ma con poca resistenza. Quindi aumentare la resistenza per 20 secondi (resistenza media), per poi continuare per 10 secondi con resistenza bassa. Eseguire questi 2 cicli per 8 volte, quindi eseguire un ciclo di recupero di 60 secondi con bassa resistenza. Questo sarebbe l’intervallo di riposo. Ripetere l’intero esercizio altre 3 volte, terminando con lo stesso riscaldamento di 5 minuti. Questo è uno degli esercizi di cyclette in cui la frequenza cardiaca aumenta di più a causa dell’attività intensa.

Esercizio di velocità. Inizia con un riscaldamento a bassa resistenza per 10 minuti, quindi nei successivi 10 minuti aumentare la velocità per i primi 10 secondi ogni minuto, utilizzando i restanti 50 secondi per recuperare. Per i successivi 10 minuti, alternare tra un minuto ad alta intensità e un minuto a bassa intensità. Questo esercizio aiuterà a migliorare sia la velocità di uscita che la potenza, aiutando anche i muscoli a recuperare più velocemente.

Un’ora di cyclette. Questo esercizio non è facile, ma equivale ad un allenamento molto completo. Iniziare pedalando per 20 minuti, raggiungendo circa l’80% della frequenza cardiaca massima. Una volta raggiunta, aggiungere altri 5 minuti ogni giorno di allenamento per aumentare la resistenza delle gambe e migliorare la capacità muscolare. Un’ora di cyclette corrisponde a pedalare per circa 35 chilometri.

Consigli per scegliere la cyclette giusta

Innanzitutto, prima di acquistare una cyclette, occorre tenere presente che non tutte sono uguali, né sono adatte a tutti gli usi.
La prima cosa da considerare è la frequenza di utilizzo. Se l’intenzione è di usarla poco, non è necessario investirci troppo; ma se si prevede di usarla regolarmente, è meglio sceglierne una di qualità migliore, anche se è più costosa.

In particolare, per un uso occasionale andrà bene una cyclette che abbia regolazioni manuali e includa alcuni programmi base.
Nel caso in cui il suo utilizzo sarà regolare, sarà meglio optare per un modello con programmi diversi per favorire la motivazione; inoltre, dovrebbe avere una sella comoda con diverse regolazioni.

Se si prevede di praticare l’attività in modo intensivo, è bene scegliere una cyclette robusta e resistente. Questi modelli hanno spesso una maggiore varietà di programmi, nonché soluzioni di monitoraggio della frequenza cardiaca.